About

GIUSTIZIA AMBIENTALE: CHE COS’E’

La giustizia ambientale è un principio al quale si ispirano movimenti, associazioni e ong per la difesa dei diritti umani che riconoscono l’ambiente come elemento di equità e giustizia sociale.

Il concetto si è affermato negli Stati Uniti a partire dagli anni Ottanta del secolo scorso grazie a una storica mobilitazione di gruppi di cittadini che, a partire dalla lotta simbolo contro una discarica di rifiuti tossici nella contea nera di Warren in North Carolina, portò progressivamente all’attenzione dell’opinione pubblica americana come l’esposizione a rischi ambientali riguardasse in misura sistematicamente maggiore le comunità impoverite e le minoranze etniche.

A partire dal primo decennio del XXI secolo la giustizia ambientale è entrata nel campo di interesse di diverse agenzie delle Nazioni Unite, così come nelle attività di denuncia e di intervento di organizzazioni non governative che operano in Africa, Asia e America Latina. Nel 2002, in occasione del secondo Summit mondiale sullo sviluppo sostenibile di Johannesburg, alla connotazione di difesa dall’ingiustizia sociale si aggiunse la connotazione di difesa delle comunità locali dal depauperamento di risorse naturali causato da imprese statali e private.

Il principio di giustizia ambientale giunto ai nostri giorni si traduce così in azioni volte ad affermare il diritto delle popolazioni indigene e delle comunità storicamente insediate nei territori a esercitare il pieno controllo sul terra, acqua, foreste e fonti energetiche in termini di accesso e distribuzione, di ripartizione dei proventi, di compensazione per i danni subiti.

PERCHE’ QUESTO SITO

www.giustiziambientale.org  è uno spazio partecipato di informazione e di scambio che mira, da una parte, ad ampliare la base di conoscenza sul tema da parte di attivisti, ricercatori e operatori della cooperazione allo sviluppo e, dall’altra, ad amplificare la voce di chi voce non ha. Ovvero di tutti quei gruppi, quelle comunità e quei comitati che oggi lottano per difendere la bellezza, la salubrità e la cultura dei luoghi in cui vivono, resistendo ai soprusi di un sistema economico che da solo sembra incapace di incardinarsi in un sentiero di sostenibilità e di rispetto dei diritti umani fondamentali.

In questo sito troverete quindi un servizio gratuito di aggregazione di notizie, analisi e commenti in lingua italiana e inglese e la possibilità di pubblicare articoli originali, corredati da foto, giocando un ruolo di veri e propri “citizen journalist”.

CHI SIAMO

L’iniziativa è promossa da Mani Tese – una Ong nata nel 1964 per combattere la fame e gli squilibri tra Nord e Sud del mondo attraverso progetti di cooperazione allo sviluppo e iniziative di sensibilizzazione e attivazione della società civile in Europa – in collaborazione con un gruppo di esperti provenienti dai mondi della ricerca, dell’editoria e del giornalismo, uniti dalla passione per la giustizia ambientale e fortemente convinti del suo potenziale trasformativo.

Del gruppo fanno parte: Marco Moro (direttore editoriale di Edizioni Ambiente), Emanuele Bompan (giornalista e geografo), Rosy Battaglia (giornalista e fondatrice di Cittadini Reattivi), Iris Corberi (direttrice responsabile di BioEcoGeo), Simon Maurano (ricercatore di Cores Lab-Università di Bergamo), Pietro De Marinis (associazione Dévelo – Università di Milano), Chiara Pirovano (responsabile Educazione, Formazione e Innovazione – WWF Italia).